“Erasmus”, il programma dell’Unione per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport

Ho espresso il mio voto a favore dell’istituzione di Erasmus, il programma dell’Unione europea per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport per il periodo 2021-2027. In quanto relatore ombra ECR, ho partecipato alle negoziazioni il cui obiettivo principale è stato quello di rendere il nuovo Erasmus più inclusivo, accessibile ed equo per tutti i gruppi di giovani e adulti, indipendentemente dalla loro situazione economica e da altre circostanze. Il programma in questione è infatti il vero e proprio “programma Europa”, che non solo consente ai partecipanti di studiare e formarsi all’estero, ma li aiuta anche a sviluppare le conoscenze e le capacità per arricchire le loro vite personali e professionali, rafforzando così l’identità europea e migliorando le loro opportunità di lavoro. Credo infatti che investire in Erasmus significhi investire nel futuro dell’UE, e sostengo a gran voce la triplicazione del budget per consentire a più giovani di partecipare, adattando meglio le sovvenzioni alle loro esigenze e finanziando nuove iniziative come DiscoverEU.